L'ultimo degli "Endler"

30 Luglio 2014 ValerioSub Acquariofilia - Pesci
Stampa
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
Zoom

Il piccolo Endler che da circa 4 anni e mezzo viveva nell'acquario "nano-cubo" che ospito in ufficio, mi ha lasciato.
Era un Endler atipico, tutto giallo. Questa colorazione, anomala per la sua specie (i maschi tipici di Poecilia endler sono coloratissimi), è molto probabilmente è dovuta a tracce lasciate nel suo DNA da antichi incroci che i suoi avi debbono aver operato in passato e lasciato in ereditá ai suoi genitori.  all'occhio tipici e coloratissimi P. endler.
Bastardino (come lo definirebbero gli assolutisti sostenitori dell'allevamento dei pesci di specie di razza pura), ma certamente una macchina da guerra, fortissimo e resistentissimo, aveva trovato nel piccolo ma confortevole acquario, la sua casa ideale.

Come dico io, negli anni, ha "seppellito" tutti i suoi compagni di apparente "razza pura": i primi 3 che inserii insieme a lui nel lontano 2009/2010, e poi gli ultimi 2 maschietti introdotti lo scorso anno, per dargli compagnia.

Zoom

Ogni mattina, all'accensione delle luci, mi aspettava ritualmente, sotto una foglia di Cryptocoryne wenditii, a pochi centimetri dalla superficie. Un micropizzico di cibo, e lui, prima timidamente, poi con vispa movenza veniva a mangiare.

Zoom

Ogni tanto, durante il giorno, dalla mia scrivania, amavo alzare lo sguardo per intercettarlo tra le foglie di Crypto; a volte lo vedevo subito al primo colpo d"occhio, a volte dovevo invece indagare piú a fondo, prima di intravederlo! Tante altre, invece, rinunciavo: per quanto insistessi e cercarlo con lo sguardo, non lo si vedeva, tanto che mi alzavo anche per avvicinarmi e cercarlo meglio tra le foglie. Talvolta lo trovavo, altre invece niente: eppure é un nano-cubo di appena 10 litri! Dove cavolo si poteva nascondere?

Ma ogni volta sapevo che lo avrei ritrovato in un altro momento, magari il pomeriggio, oppure l'indomani mattina!

Questa volta no. Due mattine fa lo vedo appoggiato sul fondo: appena mi avvicino alla vasca si muove di scatto e si rimette a nuotare! Apparentemente niente di strano... ma in tanti anni non lo avevo mai sorpreso appoggiato sul fondo. La cosa non si metteva bene, tanto che a pranzo condivisi un pensiero di apprensione verso una possibile evoluzione negativa.

Il pomeriggio lo cerco con lo sguardo e lo rivedo mentre nuotava normalmente. Avevo da fare, e non mi sono potuto soffermare per studiarmelo un pò, ma lil vederlo ancora vispo,mi aveva messo di buon umore e aveva cancellato dalla mia mente ogni brutto pensiero.

Come non detto! Ieri mattina appena entro in stanza, al primo sguardo, vedo subito il suo corpicino giallo capovolto, appoggiato sul fondo.

Ora la sua veschetta é vuota, e resterá cosí almeno sino a settembre...

Ciao "Piccolo Endler", se esiste un paradiso dei pesci, spero tu ora stia nuotando proprio lî.

 

By ValerioSub

 

 

Ultimo aggiornamento 21 Settembre 2014